logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Top News

Boxeringweb 2018 L’Oscar va a Rigoldi miglior pugile italiano

rigoldi

Freo maestro dell'anno; Magnesi la speranza, De Carolis vs Cocco il match; un ricordo di Brillantino. La Hall of Fame

 

Come è tradizione, BoxeRingWeb ha eletto i suoi campioni dell’anno.
Hanno votato: Flavio Dell'Amore, Gualtiero Becchetti, Franco Esposito,
Davide Novelli, Vittorio Parisi, Dario Torromeo e Alessandro Ferrarini
del Comitato Direttivo della Hall of Fame Italia; 
Andrea Bacci e Massimo Palarchi.
Questi i vincitori per la stagione 2018.

 

  

Miglio pugile dell’anno

Luca Rigoldi

Una stagione da ricordare (3-0, 2 ko) per il pugile vicentino (19-1-1, 8 ko). Il 17 novembre ha conquistato in Francia l’europeo dei supergallo, è l’unico italiano a detenere il titolo continentale. Un successo netto ai punti contro Jeremy Parodi, una prestazione da applausi. Venticinque anni, lavora come personal trainer alla Queensberry Boxe di Vicenza. Abita a Thiene dove ha aperto una palestra assieme a un socio: la Dinami Boxe.

 

magnesi

 

Speranza dell’anno

Michael Magnesi

A 24 anni il pugile di Palestrina è diventato il più giovane campione italiano con solo vittorie nel suo record (13-0, 5 ko). Ha conquistato il titolo vacante dei superpiuma il 30 giugno a Grossetto battendo per kot 3 Francesco Invernizio. Ha difeso la cintura il 10 novembre con un successo ai punti al termine di un match spettacolare contro Giuseppe Carafa. Vive a Cave (Roma), lo allena Gianluca Branco.

 

de carolisvscocco

 

Match dell’anno

Giovanni De Carolis vs Roberto Cocco

Il 28 luglio allo Stadio del Baseball di Roma la sfida per il titolo italiano vacante dei supermedi. Successo netto dell’ex campione del mondo Giovanni De Carolis (27-9-1, 13 ko) nel confronto con Roberto Cocco (20-15-1, 8 ko). Una sfida di grande intensità, vinta chiaramente dal romano. Match in cui il torinese ha messo in mostra coraggio e personalità.

 

Gino Freo

 

Miglior maestro dell’anno

Gino Freo

Per la seconda stagione consecutiva il riconoscimento va al coach della ASD Boxe Piovese. Oro agli Europei Youth e ai tricolori AOB con Naichel Millas nei medi. Guida Devis Boschiero al successo nel campionato UE contro Kourbanov e a una sconfitta con onore contro l’inglese Ward a Firenze al termine di un confronto spettacolare. Ma soprattutto è all’angolo di Luca Rigoldi nel momento della conquista dell’europeo supergallo in terra di Francia.

 

brillantino

 

Alla memoria

Domenico Brillantino

Per lui le parole di Gualtiero Becchetti su BoxeRingWeb nel giorno dell’addio: “Ha rivestito un ruolo di prima grandezza nella boxe tricolore dell’ultimo mezzo secolo ed è stato una figura socialmente monumentale nella sua Marcianise, dove ha indicato a innumerevoli ragazzi la strada giusta da percorrere, trasformandone molti in campioni del ring. Ci ha lasciato a 76 anni, dopo un lungo match contro un avversario contro il quale nulla ha potuto, se non battersi con coraggio e dignità, circondato dall’amore della moglie Rocchina e dei figli Carmen, Enzo e Antonio. Era stato sottuficiale nell’Aeronautica Militare e aveva portato in palestra la dirittura morale, il senso della disciplina, il carattere proprio di chi è abituato a comandare e a obbedire per il bene comune, tipici di chi ha indossato con onore una divisa. La bandiera dell'Excelsior di Marcianise non solo è uscita dagli ambiti provinciali e regionali, ma addirittura dai confini nazionali divenendo, per gli amanti del pugilato, sinonimo familiare e indimenticabile della Nobile Arte. Difficile ricordare tutti i giovani che sono saliti sul podio più alto vestendo la maglia azzurra. Quattro nomi a simboleggiare l'intero gruppo: Angelo Musone, Clemente Russo, Vincenzo Mangiacapre e  ovviamente Antonio, il figlio che vide diventare campione italiano. Con l’addio di Domenico Brillantino, si chiude un’epoca, ma non svanirà mai il suo ricordo.”

 

hall of fame

 

Miti del passato

Quattro re per la prima Hall of Fame Italia

Il 27 ottobre, organizzata da BoxeRingWeb, si è svolta al Grand Hotel Terme&Spa di Castrocaro la serata di gala dedicata alla Hall of Fame del Pugilato Italiano.
Sul palcoscenico sono sfilati grandi miti del passato (Fotoruffilli): i campioni mondiali e olimpici Nino Benvenuti, Patrizio Oliva e Maurizio Stecca, celebrati assieme a Giovanni Parisi il cui premio è stato ricevuto dal dottor Mario Ireneo Sturla e da Andrea Corda (presidente dell'Associazione Ex Pugili Pavia 1968 e sponsor dei trofei).
Si è trattato di un atto d’amore verso uno sport che è da sempre nei nostri cuori, la creazione di una manifestazione che mancava alla boxe di casa nostra.
Sette giornalisti malati di pugilato hanno lavorato per questo: Flavio Dell'Amore, Vittorio Parisi, Franco Esposito, Davide Novelli, Dario Torromeo, Gualtiero Becchetti, Alessandro Ferrarini. Hanno collaborato Andrea Bacci e Massimo Palarchi.
Ringraziamo chi ci ha permesso di concretizzare il progetto: Marianna Tonellato (sindaco di Castrocaro), l’assessore al turismo Liviana Zanetti; Lucia Magnani (amministratore delegato della Longlife Formula, società di gestione delle Terme di Castrocaro); Marilena Rosetti (presidente del Panathlon Forlì).
Premiato nell’occasione Valerio Nati. Applausi per Orlando Fiordigiglio e il maestro Meo Gordini.
Tutta la manifestazione si è svolta con la colonna sonora de “La Casa della Gloria", una melodia realizzata per l'occasione dall'artista Alessandro Pitoni.
Appuntamento alla seconda edizione, in programma quest’anno.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI