logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Questa notte  al  Turning Stone di  Verona, nello stato di New York sotto i riflettori la due volte campionessa olimpica Claressa Shields. La 22enne fuoriclasse di Flint  mette in palio i titoli dei supermedi Wbc  e Ibf  contro Tori Nelson (17-0-3, 2 KO) già campionesa Wiba e Ubf .L’organizzazione è di Salita Promotion per ShoBox: The New Generation  in diretta su  Showtime.            

 

La popolare “ T REX” ( foto a sx)  si è detta molto motivata dal fatto che  l’importante emittente abbia programmato il suo match in prima serata  ma è altrettanto vero  che ci si attende tanto  spettacolo da Claressa. Il match non sarà facile  perché la Nelson che è nata e vive in Virginia e' valida tecnicamente ed è molto  esperta  ma ha pur sempre 41 anni e poca potenza nei guantoni. La  Shields imprimerà da subito un ritmo forsennato e sarà veramente interessante  seguire  come risponderà la  Nelson .

 Esiste  curiosità  per  la  performance del puncher uzbeko 26enne   Shohjahon Ergashev (11-0, 11 KO) che affronterà  il  numero 8 dei superleggeri Wba   Sonny Fredrickson (18-0, 12 KO), di Toledo, elemento molto alto con le braccia lunghe  che potrebbe frenare l’irruenza del mancino  Ergashev, ex membro della squadra nazionale uzbeka per  sei anni, che ha vinto sino a oggi tutti i match tra prof per ko .


Nei supergallo altro duello da non perdere  tra , Jesse Hernandez (10-1, 7 KO),  un texano che ha vinto ultimamente  l’imbattuto russo Tikhonov  considerato  un emergente di primo opposto  al vincitore dei  Golden Gloves nazionali  Ernesto Garza (9-2 , 5 KO) che ha fatto bene anche in Wsb

Godoy

(Godoy, a destra, esibisce la sua temibile potenza)

Domani sera, il 28enne Mauro Maximiliano Godoy (30-2-0; 15 ko), campione sudamericano dei pesi superleggeri, combatterà nella sua città di Neuquen, dove la Patagonia incontra le Ande ai confini con il Cile. “El Rayo” (Il Raggio), come viene chiamato dai suoi numerosi tifosi, non è un pugile “qualunque”, ma un vero talento dotato di classe e potenza che potrebbe farsi largo anche tra le alte vette internazionali, pur essendo nato in un luogo “sbagliato”, dal momento che la sua terra natale è periferica rispetto al “giro” importante del pugilato argentino e, ancor più, mondiale.

Affronterà un 23enne connazionale di San Luis, Leonardo Fabio Amitrano (11-2-0; 6 ko), il quale non è certamente un fulmine di guerra ma vanta un destro pesante e un’età in cui tutto è ancora possibile.

Godoy, forse per deconcentrazione o per chissà cos’altro, ha recentemente deluso i suoi sostenitori subendo una sconfitta del tutto inattesa. Nello scorso Ottobre, infatti, ha perso per split decision con Yapur per la cintura nazionale, appena sei mesi dopo averlo largamente dominato proprio a Neuquen, con in palio il titolo sudamericano. Il pubblico argentino è molto passionale e non ammette che un proprio beniamino compia simili “scivoloni”. Li considera quasi un tradimento. “El Rayo” se n’è reso conto ed è rapidamente risalito sul ring appena un mese dopo aver commesso il “peccato”, mettendo ko il colombiano Faria  alla 4^ ripresa. Ma prima di perdonarlo del tutto, i tifosi della Patagonia vogliono la controprova e Amitrano rischierà ancor di più proprio per questo: Godoy non solo deve vincere, ma vincere alla grande.

Se tutto andrà come i pronostici fanno supporre, allora per il ragazzo nato nel posto “sbagliato” potrebbe ricominciare la scalata alle alte vette.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI