logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Allen-Browne sfida fra picchiatori a Londra

allen-browne (3)_1

Un match che difficilmente finirà ai punti

Se a fine giugno 2018 qualcuno avesse detto che il peso massimo inglese David Allen avrebbe combattuto nell'incontro clou di una riunione Matchroom alla O2 Arena di Greenwich, Londra, lo avrebbero preso per pazzo. Allen veniva infatti da una sconfitta prima del limite contro Tony Yoka, l'olimpionico di Rio de Janeiro 2016 e non era certo la prima. Ma pazza è la boxe ed ora Yoka è ai margini per una squalifica dovuta all'uso di sostanze dopanti mentre Allen incontrerà appunto alla O2 Arena il 40enne australiano Lucas Browne, un altro che, tra l'altro, con le sostanze dopanti ha avuto a che fare e più di una volta.

E' successo che Allen, personaggio molto seguito e amato per via della sua abilità a farsi notare sui social media ma anche preda, si spera solo in passato, della dipendenza dal gioco d'azzardo, è stato messo di fronte all'imbattuto e molto sostenuto Nick Webb nel luglio 2018 e lo ha messo K.O. al 4° round. Webb non doveva essere un campione se poi ha perduto anche contro un collaudatore dal record pesantemente negativo ma nel frattempo Allen ha battuto altri due avversari prima del limite. Niente di notevolissimo per carità, ma un peso massimo è sempre un peso massimo ed esercita un suo fascino soprattutto se ha la cosiddetta "castagna" che Allen indubbiamente possiede.

Ventisette anni, ragazzo sincero ed emotivo che anche per questo piace alla gente, Allen è consapevole dei suoi difetti e ricorda come dopo essere stato sconfitto da Dillian Whyte si sia immediatamente giocato la "borsa" perdendola per intero. Nato povero ma, come lui dice, nulla di paragonabile a ciò che soffrono i bambini delle zone veramente misere del mondo, Allen si gioca alla O2 Arena buona parte del suo futuro sul ring. Anche Browne è un notevole picchiatore e un uomo dal passato non sempre cristallino. La sua vittoria su Ruslan Chagaev è stata macchiata dal test antidoping e anche in un altro test l'australiano non è risultato pulito.

Passato professionista quando aveva già 30 anni, cioè molto tardi, Browne è uomo che fa soprattutto affidamento sul colpo pesante. Guidato managerialmente dall'ex campione del mondo dei superleggeri Ricky Hatton, Browne ha dato una misura dei suoi limiti quando è stato battuto per K.O. al 6° round da Dillian Whyte nella stessa arena dove si batterà sabato.

Difficile dare un pronostico su un match del genere ma forse fnirà col contare la differenza di età e motivazioni, il che vorrebbe dire la prosecuzione del rinovato sogno di Allen. Ma con due uomini che hanno bombe al posto delle mani non si sa mai ed è probabile che questo match non arrivi al limite delle 12 riprese previste.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI