logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Escandon sfida Russell Jr per il Wbc dei piuma

 Risultati immagini per russell Jr vs Escandon boxer Photos

Il pugile di Washington è alla seconda difesa del titolo

 

di Matteo Biancareddu

Non sarà una passeggiata, per Gary Russell Jr, la sfida con il colombiano Oscar Escandon, in programma questa sera a Oxon Hill, Maryland, e valevole come difesa del titolo WBC dei piuma, attualmente detenuto dal pugile di Washington. Non sarà una passeggiata perché Escandon, fedele alla tradizione pugilistica del suo Paese, è un picchiatore pericoloso, senz’altro più temibile di quel Patrick Hyland con cui Russell, ad aprile 2016, ha disputato la prima difesa del titolo e il suo ultimo match. Quell’incontro, seguito da una pausa di oltre un anno, somigliò più a una sessione di sparring che a una sfida iridata, tanto fu impari; Russell si affrettò a chiuderlo già nel secondo round, per non propinare al pubblico una melassa indigeribile. Il match con Escandon, che Russell disputerà davanti al pubblico amico (il campione, nato a Washington, risiede a Capitol Heights, nel Maryland), promette di regalare uno spettacolo migliore e, soprattutto, più paritario: il colombiano, pur partendo sfavorito, non lascerà nulla d’intentato per strappare la cintura al rivale.

Gary Russell Jr (27-1-0, 16 KO) è probabilmente il miglior peso piuma al mondo. Certo, deve ancora suggellare questo status battendo qualcuno degli altri campioni di sigla, ma è il pugile che ha dimostrato di più tra quelli tuttora militanti nella categoria. Il fatto che Vasyl Lomachenko l’abbia nettamente battuto ai punti, poco meno di due anni fa, non basta a ridimensionarne il valore: anzitutto perché l’ucraino è un fuoriclasse più unico che raro; poi perché l’incontro, malgrado il verdetto ampio e indiscutibile, fu comunque molto competitivo e di straordinario livello tecnico; infine perché Russell aveva la parziale attenuante di essere reduce da un infortunio, che dovette smaltire in tutta fretta per non venire meno all’impegno. Il risultato di quel match dimostra solo l’enorme valore di Lomachenko, non certo la mediocrità di Russell, che resta un talento eccezionale a dispetto di quella sconfitta. Il ragazzo di Washington, che si avvia al compimento del ventinovesimo anno d’età, non ha perso altri match oltre a quello con il fenomeno ucraino; ha invece conquistato il titolo WBC dei piuma a marzo 2015, infliggendo un perentorio KO allo scafato messicano Jhonny Gonzalez, per poi difendere la cintura con una sbrigativa affermazione di forza sull’irlandese Patrick Hyland. Vista la distribuzione frastagliata dei titoli di sigla nella categoria dei piuma, peraltro frequentata da pugili relativamente giovani e piuttosto interessanti, sarebbero auspicabili incontri di riunificazione che facciano chiarezza sulle gerarchie e sui reali rapporti di forza. La speranza è che tale desiderio, comune a tutti gli appassionati, finisca per essere recepito anche dalle “sigle dell’alfabeto”.

Il trentaduenne Oscar Escandon (25-2-0, 17 KO) è un pugile in ascesa, finalmente chiamato a misurarsi in sfide di vertice. Nel suo ultimo match, ha messo KO quel Robinson Castellanos che abbiamo poi visto riservare lo stesso trattamento a Yuriorkis Gamboa. Prima di allora, Escandon si era distinto per un sensazionale KO al settimo round sull’allora imbattuto Jesus Andres Cuellar, che abbiamo poi visto demolire quel poco che restava dei declinanti Juan Manuel Lopez e Vic Darchinyan, prima di arrendersi a sua volta al redivivo Abner Mares. Le sole due sconfitte appuntate nel record di Escandon sono altrettanti verdetti di Split Decision: il primo premiò il panamense Nehomar Cermeno, che il colombiano Escandon affrontò nel suo domicilio di Panama City ad agosto 2013; il secondo, invece, fu appannaggio del messicano Moises Flores, tuttora imbattuto e prossimo sfidante di Guillermo Rigondeaux, che ebbe il vantaggio di combattere nell’enclave messicana di Carson, California. I due incontri, come tutti quelli finora disputati da Escandon, furono al limite dei supergallo, la categoria naturale del colombiano. Il debutto nei piuma è avvenuto solo nell’ultimo match, quello vinto su Castellanos.

La sfida tra Gary Russell Jr e Oscar Escandon è un confronto tra pugili brevilinei: il campione è alto 164 centimetri, mentre lo sfidante ne misura appena 156, che sarebbero giusti per un peso mosca. Ma la bassa statura è un fattore con cui Escandon è abituato a convivere, anche perché il colombiano pratica una boxe funzionale alla morfologia del suo fisico. Nel match con Moises Flores, il divario in altezza ammontava addirittura a venti centimetri; eppure, al tirar delle somme, il pugile che incontrò le difficoltà maggiori fu appunto il messicano, che spesso non riusciva a centrare il bersaglio né ad abbassarsi abbastanza da schivare i colpi altrui. Escandon non ha la mobilità di tronco che sarebbe lecito aspettarsi da un pugile delle sue dimensioni, ma risulta difficile da inquadrare per la posizione che tiene, raccolta sul fianco destro per uscire all’esterno del jab avversario e incrociarlo con il gancio sinistro. Non è certo un caso che la sua combinazione preferita sia il gancio destro al corpo seguito dal sinistro al volto. Davanti a un mancino come Russell, la posizione del colombiano dovrebbe risultare efficace contro il jab destro, non altrettanto contro il diretto sinistro. Certo è che il campione surclassa lo sfidante in tutti i dipartimenti: classe, velocità, mobilità, tempismo, varietà di soluzioni, forse persino potenza. Per mettere in difficoltà il rivale, Escandon non avrà altra soluzione percorribile che quella di tenere un ritmo infernale, chiudere la distanza e imporre un combattimento sporco, all’arma bianca. Ma il colombiano è un pugile che combatte a fiammate e che si concede pause frequenti: per questa ragione, come per altre di carattere più generale, riesce difficile immaginare che possa prevalere su Russell. Potrà forse impegnarlo, anche in misura significativa, ma probabilmente non abbastanza da evitare la sconfitta.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI