logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Kovalev in Texas per prendersi una rivincita su Alvarez

Kovalev vs Alvarez boxing

Match dal pronostico difficile

 

Lo sport, e quindi anche il pugilato, vive sul fatto che le sorprese sono sempre possibili. Naturalmente entro un certo limite. Se la Francia campione del mondo di calcio incontra la squadra delle Isole Vanuatu ha il 1000 per 1000 di possibilità di vittoria, così come se il pugile numero 1 di una categoria incontra il numero 1000 e difatti non lo incontra perché sarebbe anche pericoloso. Però  esistono pronostici molto sbilanciati anche fra pugili che godono comunque di una valutazione molto alta. E lì la sorpresa può esserci.

E' quanto accaduto il 4 agosto 2018 ad Atlantic City dove il favoritissimo Sergey Kovalev ha perso prima del limite quando era in vantaggio sul colombiano Eleider Alvarez. La soluzione è arrivata al 7° round quando un destro di Alvarez, che non può propriamente considerarsi un picchiatore, ha messo improvvisamente al tappeto Kovalev. Altri due successivi atterramenti convinsero l'arbitro a fermare il match. Stasera a Frisco, Texas, Kovalev prova a riprendersi ciò che Alvarez gli ha tolto, cioè il titolo di sigla WBO dei pesi mediomassimi. Questa volta, lo abbiamo già scritto nei giorni scorsi, Alvarez è leggermente favorito dopo l'esito del primo incontro.

Kovalev, 35anni, è sulla breccia da anni ed è un pugile che ha spesso impressionato per il suo pugilato senza fronzoli e la potenza che esprime. Ha fama di duro dentro e fuori dal ring e non ha un comportamento sempre condivisibile, non solo, sin ai tempi del primo match è sotto indagine per la denuncia di una signora che sarebbe stata da lui aggredita e picchiata. E' stato per un certo periodo probabilmente il miglior mediomassimo del mondo ma mai campione del mondo perché il vero campione del mondo, che era Adonis Stevenson, non ha mai voluto dargli una possibilità di incontrarlo. La sua pericolosità è evidete soprattutto nelle prie riprese, poi ha dimostrato una certa vulnerabilità come è accaduto non solo contro Alvarez ma anche contro un fuoriclasse come era Andre Ward. E ha 35 anni.

Alvarez è un ottimo pugile e non ha mai perso da professionista. Anche lui non è di primo pelo avendo 34 anni, ed ha il suo numero di buone vittorie anche se quelle sue Lucian Bute e Jean Pascal sono state ottenute su pugili che avevano da tempo passato il momento migliore. Un pronostico per questa rivincita è assai difficile. Non si possono certo negare possibilità a un uomo come Kovalev ma bisogna vedere quanto il primo match gli sia rimasto nella testa e nemmeno ignorare che qualche segnale di  cedimento c'era stato anche prima di quella settima ripresa. In genere nelle rivincite di questo tipo il vincitore è lo stesso, a volte anche con minori difficoltà, ma concediamo a Kovalev il 50% di possibilità di riabilitarsi, sperando che vicende extrasportive non lo condizionino.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI