logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

A volte ritornano: Guillermo Jones stasera, per il Fedelatin Wba!

Jones

(Guillermo "Felino" Jones)

A volte “ritornano”. Anzi! Non “a volte”, ma quasi sempre e spesso non è un gran bel vedere…

In questo caso a ritornare è il 45enne panamense Guillermo Jones (40-3-2; 30 ko), alla ribalta internazionale da metà degli anno “90 (!) e vincitore di un’infinità di cinture, tra cui quelle prestigiosissime Wba e Wbo dei massimi-leggeri. Tanti se ne sono forse dimenticati, ma già nel remoto  1998 egli si cimentò per un titolo iridato, quello dei superwelter (incredibile per un atleta alto 1,93…) contro il francese Laurent Boudouani con il quale prima pareggiò poi perse per split decision negli Usa. Ma Jones non era ancora il tremendo pugile che poi tutti hanno conosciuto in seguito, forgiato dagli anni e dalla trasformata conformazione fisica.

Avversari di grande valore (Braithwaite, Arslan, Brudov…), finirono ko dinanzi al colosso di Panama City, sino a quando, il 17 maggio 2013 in Russia, al termine di una sfida dai contorni tremendi ed inquietanti con l’ “eroico” Denis Lebedev sfigurato per i colpi ricevuti, venne trovato positivo al test anti-doping. Gli venne offerta l’anno successivo, per "grazia" ricevuta, una nuova opportunità contro lo stesso Lebedev a Mosca, ma ad un esame preventivo risultò ancora positivo per cui il match venne annullato.

Sembrava la fine poco gloriosa della sua grande carriera e invece “Felino” Jones fu perdonato e nel 2015 riprese a combattere sconfiggendo lo sconosciuto Cota e nel 2016, l’altrettanto modesto Wilson.

Gli anni sono passati e purtroppo non invano, come sempre. Ora è diventato peso massimo, ha i capelli un po’ ingrigiti e la sua devastante potenza non è più supportata dalla rapidità dei tempi migliori. Però è ancora lì, alla ribalta, lanciato verso la conquista del titolo vacante Fedelatin Wba della nuova categoria e magari sognando ulteriori traguardi, improbabili come la neve a Ferragosto.

Avrà di fronte, stanotte sul ring dell’Hotel Jaragua di Santo Domingo, un 23enne ragazzo ecuadoriano che gli potrebbe essere figlio,Ytalo Perea (10-2-2; 6 ko), un pugile a cui alcuni anni fa avrebbe negato persino di fargli da sparring. Il risultato, sulla carta, sembra scontato ma la vecchiaia, quella brutta bestiaccia che si mette sulla spalla di qualsiasi atleta sfidi le leggi del tempo, potrebbe “mordere” da un momento all’altro…

Speriamo, per il bene della boxe, che il nome di Guillermo Jones non finisca nel lungo elenco di coloro che non hanno saputo dire “basta”. Un campione non dovrebbe mai diventare patetico.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI