logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Bopp

(Yésica “Tuti” Bopp)

Ieri notte a Buenos Aires, nel palasport dedicato a José Maria Gatica (leggendario “re senza corona” dei pesi leggeri negli anni 40/50), la 33enn campionessa mondiale Wba delle minimosca Yésica “Tuti” Bopp (33-1-0; 13 ko) ha conservato la propria cintura tra l’entusiasmo dei concittadini, battendo la 30enne sfidante venezuelana Debora “la Pantera” Rengifo (9-4-1; 5 ko), per kot al 7° round. Per la formidabile “Tuti” si è trattato della diciannovesima e vittoriosa difesa!

A sostenerla è accorso un pubblico davvero delle “grandi occasioni” e la bionda platense non l’ha deluso. Partita a tutto gas sin dal primo colpo di gong, non ha lasciato alla Rengifo nemmeno il tempo di scaldare i muscoli, perché dopo pochi istanti l’aveva già atterrata con un gancio destro, per poi fare altrettanto alla 4^ ripresa con una combinazione destro-sinistro e infine alla 6^ con un tremendo montante al corpo doppiato poi alla punta del mento. Nel round successivo, l'arbitro ha saggiamente posto fine all'impari contesa.

La “Pantera” di Caracas, com’era per altro prevedibile, nulla ha potuto contro la scatenata argentina, superiore per classe, potenza e determinazione, se non resistere sino a quando ha potuto. Ora gli appassionati argentini e la stampa specializzata invocano per Yésica “Tuti” Bopp un’avversaria ai massimi livelli, magari una delle non poche pugili messicane in grado di tenerle testa e costringerla a mostrare appieno le sue qualità.

Nel sotto-clou, l’imbattuto 21enne Gustavo Daniel “Eléctrico” Lemos (12-0-0; 4 ko), un ragazzo in possesso di notevoli qualità tecniche, ha surclassato ai punti  Jonathan Ariel “Yoni” Sosa (7-6-1; 4 ko), confermando di essere un elemento di sicuro avvenire.

 

Angulo

Sempre più insistente si fa, attorno a Julio Cesar Chavez jr, il nome di Alfredo Angulo (24-6-0; 20 ko) quale suo prossimo rivale, in occasione del rientro tra le sedici corde previsto per il 26 gennaio. La candidatura del 35enne messicano residente in California non desta in verità molti entusiasmi, dal momento che il non più giovane supermedio, a fronte di un’indubbia potenza, sta evidenziando però da tempo notevoli scricchiolii. Basti pensare che dal 2012 a oggi ha sostenuto soltanto otto combattimenti e di questi cinque li ha persi e ben tre per kot. Insomma, appena due successi ai punti con rivali di modesto livello non offrono certamente garanzie di una prestazione spettacolare e in grado di testare le attuali potenzialità del “figlio d’arte”.

A parte l’età e la durezza della carriera, un ulteriore handicap per Angulo è il peso, poiché tra i supermedi (nel pieno della condizione era un superwelter) ha sinora offerto prestazioni assolutamente negative. Se poi a ciò si sommano le pesantissime batoste patite per mano di Kirkland, Lara e “Canelo” Alvarez”, è facile comprendere le ragioni per cui la sua sfida con Chavez sia considerata abbastanza inutile per entrambi.

Pagina 1 di 480

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI